Vai al contenuto principale
Chi può richiedere PerTe Prestito Pensionati INPS?

Lo possono richiedere tutti i pensionati INPS (anche ex INDAP), anche se non hanno un conto con il Gruppo Intesa Sanpaolo, con un’età massima di 83 anni non compiuti alla richiesta e 85 anni non compiuti alla scadenza del prestito stesso. È necessario essere titolari di un trattamento pensionistico già in corso.

Sono ammessi tutti i trattamenti pensionistici?

No, sono esclusi le pensioni e gli assegni sociali, le pensioni di invalidità civile, gli assegni di sostegno al reddito (categoria VOCRED-VOCOOP-VOESO), gli assegni mensili per l’assistenza personale e continuativa ai pensionati per inabilità di cui all’art.5 della L. 12 giugno 1984 n.222, le pensioni ai superstiti se cointestate a più titolari, assegni al nucleo familiare e pensioni cointestate a più titolari.

Devo essere cliente Intesa Sanpaolo per richiedere PerTe Prestito Pensionati INPS?

No, non è necessario. Il prestito può essere erogato sia su un conto Intesa Sanpaolo sia sul conto di altre banche. L’erogazione può inoltre avvenire anche per cassa chiedendo l’emissione di un assegno circolare.

Per cosa posso richiedere PerTe Prestito Pensionati INPS?

Puoi destinare l’importo richiesto a esigenze personali e familiari, con l’esclusione dell’acquisto di beni immobili o di beni e servizi dedicati all’attività professionale e imprenditoriale.

Che importo posso richiedere?

Puoi richiedere da un minimo di 3.600 euro a un massimo di 75.000 euro, comprensivo di tutti gli oneri connessi all’operazione: interessi e imposte.

Che durata posso scegliere?

Da 24 mesi a 120 mesi

Ogni quanto pago la rata?

Il pagamento delle rate del prestito ha una periodicità mensile.

Sono previste spese di istruttoria?

No, non devi pagare nulla.

Sono previste spese di incasso delle rate?

No, non sono previste.

Posso estinguere anticipatamente il mio prestito?

Sì, lo puoi estinguere in qualsiasi momento, anche parzialmente.

Sono previste spese per l’estinzione anticipata del prestito?

Sì, ma gli importi dipendono dalla situazione del prestito:
• 1% del capitale rimborsato in anticipo se la durata residua del prestito è superiore a un anno
• 0,50% del capitale rimborsato in anticipo se la durata residua del prestito è pari o inferiore a un anno
• non devi pagare nulla se l’importo che rimborsi in anticipo corrisponde all’intero debito residuo ed è pari o inferiore a 10.000 euro
 

Posso avvalermi del diritto di recesso?

Sì, lo puoi fare entro 14 giorni di calendario dalla data di conclusione del contratto.

Sono previste spese per il recesso?

No, non è prevista alcuna penale.

Devo fornire un giustificativo per il recesso?

No, non sei tenuto a presentare alcun giustificativo.

È prevista un’assicurazione?

Sì, è previsto l’abbinamento di una polizza sulla vita del pensionato.

È una polizza obbligatoria?

Sì, la normativa (DPR 180/1950) prevede che il prestito sia assistito da copertura assicurativa sulla vita per garantire il rimborso del prestito residuo in caso di decesso del titolare della pensione (oggetto della cessione).

Quanto mi costa?

Nulla perché i costi della polizza sono a carico di Intesa Sanpaolo, che è anche beneficiaria della prestazione assicurativa.

Per richiedere PerTe Prestito Pensionati INPS devo recarmi in filiale?

Sì, puoi richiedere il prestito solo in filiale.

Quali documenti mi servono per richiedere PerTe Prestito Pensionati INPS?

Ti servono il documento d’identità valido, il codice fiscale e la comunicazione di quota cedibile che ti sarà richiesta direttamente dalla filiale.

Il tasso del mio prestito cambia o resta sempre lo stesso?

Per tutta la durata del prestito avrai sempre lo stesso tasso fisso.

Hai bisogno di aiuto su
Domande frequenti?