SERVE AIUTO

Parla con noi al 800.303.303 e se ti trovi all'estero chiama +39.011.8019.200

Un motore per la crescita sociale e civile

L'impegno di Intesa Sanpaolo per la sostenibilità, la cultura nella dichiarazione non finanziaria 2018

La Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria (DCNF) è un documento che rendiconta impegni e risultati raggiunti dal Gruppo in ambito ESG (environmental, social and governance), rispondendo alle aspettative dei diversi stakeholder, che sono coinvolti in un processo sistematico di ascolto e dialogo.

La DCNF di Intesa Sanpaolo viene redatta in conformità all’art. 4 del Decreto Legislativo 254/2016 e ai GRI Standards (standard globali per la rendicontazione di sostenibilità) definiti dal GRI (Global Reporting Initiative). Inoltre, tiene in considerazione le raccomandazioni della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD), cui Intesa Sanpaolo ha aderito a ottobre 2018, per la diffusione volontaria di una rendicontazione trasparente in materia di rischi e opportunità legati ai cambiamenti climatici. In coerenza con la regolamentazione vigente, il documento contiene informazioni relative a temi ambientali, sociali, attinenti al personale, al rispetto dei diritti umani, alla lotta contro la corruzione attiva e passiva: per ciascuno di essi viene presentato il modello aziendale di gestione ed organizzazione, i rischi generati e subiti e le relative modalità di gestione, le politiche praticate e gli indicatori fondamentali di performance.

Il D. Lgs. 254/2016, derivante dalla Direttiva Europea in materia di rendicontazione non finanziaria, ha introdotto l’obbligo per enti di interesse pubblico di certe dimensioni di pubblicare una dichiarazione non finanziaria. Intesa Sanpaolo pubblica una DCNF in quanto rientra nell’ambito di applicazione del Decreto ma ha già alle spalle una lunga tradizione nella rendicontazione di sostenibilità, che pubblica fin dalla costituzione del Gruppo nel 2007: la DCNF si inserisce dunque nel solco di questo approccio su base volontaria.

Intesa Sanpaolo ha disciplinato il processo di predisposizione, approvazione e pubblicazione della DCNF con apposite linee guida (corredate di relativa guida operativa), approvate dal CdA. 

Contenuti DCNF 2018

La DCNF si apre con una lettera agli stakeholder a firma dell’Amministratore Delegato e CEO e del Presidente; descrive quindi l’identità e il profilo del Gruppo, i sistemi di Governance e la gestione dei rischi per poi approfondire tutti i temi rilevanti per la Banca e per gli stakeholder che emergono dall’analisi di materialità condotta annualmente.
I temi rilevanti sono di seguito riportati:

In particolare, per tutti i temi rilevanti sono riportati i progetti, gli indicatori, le azioni e i risultati ottenuti nel 2018 e gli obiettivi previsti dal Piano al 2021.

La DCNF guarda al futuro con una sezione dedicata agli obiettivi di miglioramento che riprende i contenuti presenti nel Piano di Impresa 2018-2021, in linea con l’impegno di creare valore per tutti gli stakeholder e di rafforzare la leadership nella Corporate Social Responsibility.

Il Gruppo, anche nella propria strategia, tiene in considerazione gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile fissati dalle Nazioni Unite (SDGs – Sustainable Development Goals) e all’interno della DCNF propone una risposta concreta a 11 SDG’s i cui risultati sono diventati ormai parte integrante del modello di business sostenibile e responsabile della Banca.

Il documento include infine l’attestazione della società di revisione KPMG.