SERVE AIUTO

Parla con noi al 800.303.303 e se ti trovi all'estero chiama +39.011.8019.200

Credito e Risparmio

Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking:
Utile di 834 milioni
Un anno in linea con il bilancio del 2017

Per Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking il 2018, anno caratterizzato da un contesto di mercato decisamente meno favorevole rispetto al 2017, si è chiuso con un utile netto consolidato di 834 milioni (-4%), che sale peraltro a 886 milioni, in linea con l’anno precedente, se si escludono componenti non ricorrenti.

Nonostante l’andamento dei mercati, le reti distributive sono riuscite a mettere a segno una buona performance, realizzando una raccolta netta di 10,2 miliardi dovuta per oltre la metà al risparmio amministrato. La rete dei private banker ha raggiunto le 5.995 unità.

Le masse amministrate ammontano a 231,1 miliardi (-2% rispetto a inizio anno) derivanti per circa il 70% dalla componente del risparmio gestito.

In un contesto di mercato decisamente più sfavorevole rispetto al 2017 la banca private del Gruppo ha mantenuto la rotta con risultati positivi

Le commissioni nette valgono 1,701 miliardi, in linea col 2017. Alta si è confermata la solidità patrimoniale, ampiamente al di sopra dei livelli minimi richiesti dalla normativa, in particolare con un Common Equity Tier 1 ratio salito al 20,1%.
 

“In un anno complesso in cui i mercati hanno registrato performance negative in quasi ogni comparto”  ha commentato Paolo Molesini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking “i nostri risultati sono in linea con quelli del bilancio precedente. Si conferma la validità del nostro modello di servizio, resiliente, sostenibile e basato sulla relazione col cliente, gestita grazie ai migliori professionisti della consulenza. Essere riusciti a mantenere la rotta in questa fase di tensione economica e finanziaria conferma la qualità del lavoro svolto ogni giorno dalle nostre persone.”

“La rete dei private banker ha raggiunto 5995 unità”

“Risulta valido il modello di servizio”

“Anno complesso per le difficoltà dei mercati”.