SERVE AIUTO

Parla con noi al 800.303.303 e se ti trovi all'estero chiama +39.011.8019.200

Imprese e Start Up

Intesa Sanpaolo e BEI stanziano un plafond da 1 miliardo per l’economia circolare

La particolare attenzione ai progetti legati all’economia circolare da parte di Intesa Sanpaolo è confermata dalla rinnovata collaborazione con la Banca Europea per gli Investimenti (BEI): l’obiettivo comune è fornire, in sinergia, nuove risorse a sostegno delle imprese Midcap e delle PMI italiane. L’accordo rinnova una cooperazione che ha portato a finanziare 1.700 progetti in 5 anni, e prevede due nuove linee di credito con un plafond complessivo pari a 1 miliardo di euro. Il primo finanziamento di 250 milioni è messo a disposizione da BEI per il funding delle imprese Midcap, che hanno tra i 250 e i 3 mila dipendenti.

Le risorse saranno disponibili con l’intermediazione di Mediocredito Italiano, banca del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nel sostenere lo sviluppo delle imprese.

I prestiti saranno destinati a progetti di economia circolare - nuovi o in corso ma non ancora ultimati - di importo non superiore a 50 milioni di euro e con durata massima di 12 anni. Gli interventi, che non riguardano progetti di puro investimento finanziario o immobiliare, sono accessibili ad aziende attive nei seguenti settori: agricoltura, artigianato, industria, commercio, turismo e servizi. Mediocredito Italiano erogherà prestiti di importo pari a quelli di BEI, portando il totale delle risorse disponili per le aziende Midcap a 500 milioni di euro, con le stesse, vantaggiose, condizioni economiche.

“Il plafond sarà diviso in due linee di credito, destinate a Midcup e PMI innovative con progetti di circular economy”

La seconda linea di credito è una novità per il mercato italiano: un Framework Loan per interventi nell’ambito dell’economia circolare dedicato a Midcap e PMI innovative operanti nel manifatturiero, nell’agricoltura, nell’energetico e nella gestione dei rifiuti. Per il varo in Italia dell’operazione, dedicata a una nuova linea di credito circular - la più importante per importo in Europa -. BEI ha scelto ancora Intesa Sanpaolo, unico financial services global partner della Fondazione Ellen MacArthur (principale promotore globale del modello economico circolare).
 

Mediocredito Italiano, anche in questo caso, duplicherà il plafond di 250 milioni della BEI. Saranno finanziati progetti di economia circolare selezionati assieme al Team Circular Economy di Intesa Sanpaolo Innovation Center. Durata e importo erogabile massimi per progetto sono i medesimi della linea funding Midcap, coprendo fino al 50% dei costi complessivi.

Gros-Pietro: “Accompagniamo le imprese verso uno sviluppo che segua il modello di economia circolare”

Per il Presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro, l’accordo rafforza la collaborazione con BEI: “Intesa Sanpaolo, riconosciuta tra le banche più sostenibili al mondo, accompagna così le imprese verso uno sviluppo che segua il modello circolare”.  Le due linee di credito rappresentano un contributo tangibile per iniziative imprenditoriali “concepite con criteri rigorosi di sostenibilità ambientale”.
 

Dario Scannapieco, Vicepresidente BEI, ha spiegato come la partnership certifichi l’esistenza di “un Europa vicina a cittadini e imprese con grande attenzione alle nuove sfide globali, quali i processi di sviluppo dell’economia circolare”.

Articoli correlati