SERVE AIUTO

Parla con noi al 800.303.303 e se ti trovi all'estero chiama +39.011.8019.200

Mondo Intesa Sanpaolo

Gian Maria Gros-Pietro e Carlo Messina scrivono agli stakeholders di Intesa Sanpaolo

La società civile si rivolge sempre più alle aziende per chiedere un sostegno nell’affrontare le questioni sociali ed economiche che la toccano, dall'assistere coloro che hanno bisogno fino alla protezione dell'ambiente. Intesa Sanpaolo è convinta che essere una banca solida significa essere una banca responsabile.

La solidità di Intesa Sanpaolo è riconosciuta da molti anni dai nostri clienti, investitori e autorità di regolamentazione. Questa fiducia, insieme all'impegno e al costante impegno delle nostre persone, ci consente di sostenere l'economia reale e l'economia sociale e al contempo remunerare i nostri azionisti.

I profitti sono essenziali per fornire un supporto sostenibile a tutti i nostri stakeholder: dipendenti, clienti e comunità, nonché azionisti. A sua volta un tessuto sociale sano è in grado di supportare maggiormente la nostra crescita e redditività a lungo termine. La forza della Banca è la forza di tutti gli stakeholder di Intesa Sanpaolo.

Il primo dei nostri doveri è quello di rimanere fedeli al nostro ruolo di banca dell’economia reale, radicata nel territorio. Nel 2018, Intesa Sanpaolo ha erogato circa 50 miliardi di euro di nuovi crediti a medio-lungo termine in Italia, di cui circa 42 miliardi erogati a famiglie e piccole e medie imprese. Inoltre, circa 20.000 aziende italiane sono state riportate in bonis da posizioni di credito deteriorato, con un impatto positivo sull’occupazione attraverso la tutela di oltre 100.000 posti di lavoro.

Intesa Sanpaolo sostiene i progetti di crescita e sviluppo di famiglie e imprese. Ma è anche vicina a quelli con meno accesso al credito o che rischiano di essere esclusi. Un’attenzione particolare è stata rivolta all’inclusione finanziaria. Nel 2018 sono stati erogati circa 4,5 miliardi di euro di finanziamenti ad alto impatto sociale, indirizzati alle fasce vulnerabili di clientela, alle famiglie colpite da eventi calamitosi come disastri naturali e il crollo del Ponte a Genova, al microcredito e al terzo settore.

È stato lanciato il Fund for impact, che consentirà l’erogazione di circa 1,2 miliardi di euro a categorie con difficoltà di accesso al credito nonostante il loro potenziale. La prima iniziativa ha riguardato un finanziamento – “per Merito” – messo a disposizione degli studenti residenti in Italia, circa 1,7 milioni di ragazzi, volto ad ampliare in maniera strutturale, senza necessità di garanzie, l’accesso alle università italiane e straniere.

È stato poi attivato un grande progetto per la riduzione della povertà infantile e il supporto alle persone bisognose che nel 2018, attraverso il sostegno a enti e associazioni caritative, ha permesso di effettuare circa 3 milioni di interventi a favore di chi è in difficoltà.


Inoltre, nel 2018 il Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa Sanpaolo ha erogato circa 12 milioni di euro a sostegno di oltre 900 progetti realizzati da enti non profit.


L’impegno ambientale di Intesa Sanpaolo ha portato a dare continuità alle azioni di contenimento delle emissioni di CO2, grazie a un piano pluriennale di azione, e al sostegno per lo sviluppo dell’economia verde, con finanziamenti pari a oltre 1,9 miliardi di euro erogati nel 2018. Il Green Bond di Intesa Sanpaolo, emesso nel 2017 per 500 milioni di euro, è stato interamente allocato per il finanziamento di 77 progetti, che hanno consentito di evitare la produzione di oltre 213.000 tonnellate di emissioni di CO2 annue.

Intesa Sanpaolo è inoltre impegnata a favore dell’economia circolare, sviluppato in partnership con la Fondazione Ellen MacArthur, è stato rafforzato grazie all’istituzione di un plafond creditizio di 5 miliardi di euro e al lancio del primo laboratorio italiano per la circular economy – insieme con la Fondazione Cariplo – dedicato alle imprese.


Anche sostenere la cultura fa parte del nostro DNA. L’impegno a valorizzare il patrimonio artistico, culturale e storico del Gruppo per promuovere l’arte e la cultura in Italia e all’estero ha visto nel 2018 oltre 500.000 visitatori ammirare le collezioni allestite nel polo museale delle Gallerie d’Italia in 14 importanti mostre, mentre circa 73.000 bambini e ragazzi hanno partecipato gratuitamente ad attività didattiche. Complessivamente il contributo monetario nel 2018 destinato all’arte e alla cultura è stato pari a oltre 30 milioni di euro.


Crediamo fermamente che la forza della Banca sia la forza di tutti gli stakeholder di Intesa Sanpaolo. Mentre guardiamo avanti, continueremo il nostro impegno nei confronti dell'economia reale e di quella sociale.
Per ulteriori informazioni sulle nostre attività sociali, leggi la nostra "Lettera agli stakeholder" pubblicata di recente, che puoi leggere per intero qui.

Articoli correlati