“PROGRAMMA FILIERE”: UN NUOVO MODELLO PER MIGLIORARE L’ACCESSO DELLE IMPRESE AL CREDITO

Intesa Sanpaolo presenta “Programma Filiere”, l’innovativo progetto nato con l’obiettivo di far crescere le filiere produttive di eccellenza del sistema imprenditoriale italiano.

Il programma ha sviluppato un nuovo modello di collaborazione tra Banca e aziende, allo scopo di migliorare le condizioni di accesso al credito e definire un’offerta di prodotti tailor-made rivolta alle imprese tra loro collegate da rapporti produttivi.

"PROGRAMMA FILIERE" SI SVILUPPA SU TRE PILASTRI:

1.

Investimenti sulle filiere industriali un’offerta di credito a condizioni migliori per le imprese:

  • un'offerta di credito a condizioni migliori per le imprese;
  • sconti su prodotti e servizi;
  • attività di formazione rivolta alle imprese che partecipano al progetto.

2.

Innovazione dei criteri per l’accesso al credito:

  • l’identificazione della filiera industriale, costituita da un’azienda capofila e dai suoi fornitori;
  • la definizione di un contratto specifico (l’accordo di filiera) con l’azienda capofila.

3.

Nuovo approccio all’erogazione del credito:

  • una valutazione del rischio che tenga conto di elementi qualitativi;
  • la costituzione di un Plafond di filiera;
  • un’offerta commerciale tailor-made dedicata sia alle aziende sia ai dipendenti.

Al “Programma Filiere” di Intesa Sanpaolo hanno già aderito 90 aziende capofila, per un plafond pari a 5 miliardi di euro: tali aziende hanno sviluppato la capacità di aggregare interi processi produttivi e con una particolare attenzione al rafforzamento dei rapporti con i propri fornitori.

Nel complesso il “Programma Filiere” ha già coinvolto 5mila imprese appartenenti a 11 diversi settori, con un giro d’affari globale di 17 miliardi di euro e, riguardo le sole aziende capofila, circa 30.000 dipendenti.

Tra le 90 aziende capofila ad aver aderito per prime al programma (ed altre entreranno presto a far parte dell’iniziativa) compaiono: Brunello Cucinelli, Azimut Benetti, Valvitalia, Aeffe-Alberta Ferretti/Moschino, Antinori, Engineering, Cimbali. Ad esse si aggiungono numerose aziende di medie dimensioni, radicate su tutto il territorio nazionale.

Leggi il comuncato