Trasparenza
ABF - Guida Pratica - Arbitro Bancario Finanziario - RC00-01001
Estero - Operazioni in Cambi - FI-1300

Operazioni in Cambi a Pronti e a Termine

La tua impresa opera con l'estero?

Intesa Sanpaolo ti offre la possibilità  di coprire il rischio di cambio aziendale derivante da posizioni in divisa, attraverso operazioni in cambi a pronti (spot), a termine (outright) e swap (proroga o anticipazione di contratti a termine pregressi).

Puoi effettuare operazioni in cambi a pronti, a termine e swap attraverso i seguenti canali:

  1. Filiali del Gruppo Intesa Sanpaolo
    Concorda con il tuo gestore  le strategie di copertura rischio cambio.
  2. Portale Inbiz – piattaforma Greentrade.
    Greentrade è la piattaforma automatizzata semplice e innovativa, all’interno di Inbiz, che ti permette di gestire in autonomia, dalle 8.30 alle 18.00, il tuo rischio di cambio.

Con Greentrade puoi:

  • richiedere prezzi operativi aggiornati in tempo reale a pronti e a termine per le parità abilitate;
  • selezionare le "parità" (es. EUR/USD, EUR/JPY, EUR/GBP, etc) da attivare a livello informativo con visualizzazione delle relative quotazioni;
  • visualizzare per tutte le divise attive sulla piattaforma i minimi e i massimi di giornata, i grafici andamentali e le quotazioni ufficiali della BCE;
  • inserire in autonomia Alert informativi sulle parità operative abilitate;
  • inserire Ordini dispositivi sulle parità operative abilitate:
    gli ordini possono essere inseriti nei giorni lavorativi italiani, di regola dalle 8:30 alle 16:00. La Banca prende in carico soltanto gli ordini con:
    • controvalore superiore a 250.000 euro in base alle condizioni di mercato esistenti al momento in cui l’ordine è inserito;
    • scostamento rispetto alla quotazione in durante della parità superiore al due per mille.
  • tracciare con immediatezza sia l’operatività appena formalizzata sia quella storica.

 

Indipendentemente dalle dimensioni e dall’organizzazione interna della tua azienda, Greentrade ti garantisce una tracciatura puntuale del mercato dei cambi utile a definire in autonomia le strategie nonché a scegliere il timing per coprire a pronti e/o a termine il rischio derivante da posizioni espresse in divisa.

Rivolgiti al tuo gestore per valutare le modalità operative  che meglio soddisfano  le  tue esigenze.

Le operazioni che consentono di coprire il rischio di cambio della tua azienda sono:

Operazioni in cambi a pronti

Le operazioni in cambi a  pronti consistono nell’acquisto o nella vendita di divisa estera contro euro o altra divisa, in ogni momento della giornata in cui la Banca è aperta, al cambio proposto dalla Banca e accettato dal cliente (“cambio contrattuale”).

A cosa servono: consentono ai clienti la possibilità di convertire euro in divise estere e viceversa, a un prezzo di mercato, per poter far fronte a pagamenti o introiti in divisa estera.

A chi sono rivolte: Soggetti che operano con l’estero o che regolano transazioni in divisa diversa dall’euro.
I clienti possono effettuare operazioni di acquisto o di vendita di divise estere al cambio  quotato dalla Banca (“cambio durante”).
Le operazioni a pronti sono regolate con valuta di due giorni lavorativi successivi a quella di negoziazione.

Operazioni in cambi a termine
Le operazioni in cambi a termine sono operazioni che permettono di annullare il rischio di cambio su posizioni debitorie o creditorie future espresse in divisa diversa dall’euro, stabilendo un cambio che verrà applicato a una data futura. Ciò comporta l’impegno inderogabile del cliente ad acquistare (import – posizione debitoria) o vendere (export – posizione creditoria) un determinato importo espresso in valuta estera a una certa data futura e a un cambio fissato.
Il perfezionamento di Tali operazioni è soggetta a preventive valutazioni da parte della banca.

A cosa servono:
La copertura del rischio di cambio:

  • garantisce all’operatore un prezzo certo a cui sarà venduta la divisa estera che presume di ottenere a scadenza;
  • garantisce all’operatore un prezzo certo a cui sarà acquistata la divisa estera che presume di utilizzare a scadenza.

 

A chi sono rivolte: soggetti che operano con l’estero o che regolano transazioni a scadenza in divisa diversa dall’euro.
Le operazioni in cambi a termine si riferiscono sia a posizioni debitorie sia a posizioni creditorie da regolarsi con una scadenza futura, a partire quindi dal giorno lavorativo successivo a quello di lavorazione dell’operazione in cambi a pronti.

Il prezzo a termine è composto dal prezzo a pronti più o meno il differenziale dei tassi fra le due divise interessate: non è assolutamente frutto di una previsione di mercato.

Operazioni in cambi swap
Con questa operazione si può di fatto anticipare o posticipare una scadenza di un contratto a termine. Se si necessita di utilizzare la divisa comprata o venduta a termine prima o dopo la scadenza è possibile infatti effettuare un’operazione spot con la quale utilizzare la divisa prima della scadenza ovvero chiudere un contratto a termine che, di fatto, si intende posticipare e fare nello stesso momento un contratto a termine di segno opposto con la valuta di scadenza pari a quella del contratto a termine originale, in caso di anticipo, o  pari alla nuova scadenza determinata da ragioni commerciali, in caso di posticipo.

A cosa servono: a rendere flessibile la copertura del rischi di cambio

  • Garantiscono all’operatore la possibilità di anticipare, di fatto, la scadenza di un contratto a termine nel caso di analogo anticipo sul regolamento della relativa operazione commerciale ovvero di posticipare di fronte a un ritardo nel regolamento della stessa.

 

A chi sono rivolte: Soggetti che operano con l’estero o che regolano transazioni a scadenza in divisa diversa dall’euro.

 

Per maggiori informazioni

Prendi appuntamento
Condividi questa pagina con i tuoi amici!

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili in Filiale e sul sito di Intesa Sanpaolo.
La vendita dei prodotti e servizi presentati è soggetta all'approvazione della Banca.