Vai al contenuto principale

Come risparmiare un po’ di più ogni giorno

Dai mezzi di trasporto per andare al lavoro al cibo, scopri come ridurre le tue spese superflue: dieci consigli per iniziare ad accantonare i tuoi risparmi in modo facile e intelligente.

Parti dalle tue abitudini

Abbandonare certe abitudini non è mai facile. Eppure qualcuna può essere semplicemente riprogrammata a tutto vantaggio dei tuoi risparmi. Piuttosto che sforzarti a fare delle rinunce, inizia a riconsiderare le concessioni che ti regali ogni settimana - il caffè al bar per 'spezzare' la mattinata è solo un esempio - e fai una lista di quelle per te più gratificanti: scoprirai che puoi eliminare del tutto alcune piccole spese quotidiane, mentre altre le puoi distribuire nel corso della settimana. Così ogni giorno avrai un piccolo regalo da farti.

Cambia stile

Molto spesso non si tratta di cosa fai, ma di come lo fai. Per andare al lavoro, invece di usare l’auto, prova a percorrere il tragitto a piedi o in bicicletta: ti basterà anticipare la sveglia. Con l’arrivo della bella stagione puoi anche cimentarti nella corsa o in un’attività all’aria aperta invece di pagare l’iscrizione a una palestra. Kaizen (改善) è la composizione di due termini giapponesi, KAI = CAMBIARE. ZEN = MEGLIO e significa cambiare in meglio. Un passetto alla volta, un costante e continuo miglioramento in ogni aspetto della vita di tutti i giorni.

Sul cibo non si scherza

Non sprecare è la prima regola. Al supermercato compra cibo di qualità ma nelle quantità giuste, evitando di riempire il frigo di cibi soggetti a scadenza. Se hai un supermercato di fiducia, approfitta delle tessere fedeltà che riservano sconti e promozioni. E per frutta e verdura il mercato sotto casa è sempre una garanzia di risparmio. Una buona condotta è quella di programmare il menù della settimana per non dover ripiegare su acquisti dell’ultimo minuto, che sono spesso poco convenienti. Per limitare le uscite, scegli un giorno speciale per la cena romantica o l’aperitivo, in settimana per la compagnia di amici puoi organizzare a casa tua.

La cultura non ha prezzo

Se sai organizzarti, puoi fare tante cose senza spendere troppo. Informati nei musei sulle giornate gratuite, prendi nota degli eventi aperti al pubblico, iscriviti alla biblioteca della città se ami leggere. E se vuoi imparare una nuova lingua o migliorare le tue abilità in cucina, affidati alle numerose app: moltissime sono gratuite e le altre sono senz’altro più economiche dei corsi a pagamento.

Avere o essere?

Spesso abbiamo troppo, così tanto da non avere abbastanza tempo per poter trarne beneficio. Imparare a fuggire dagli acquisti di impulso e dalle mode del momento ti aiuterà a gestire meglio le tue spese. Ogni volta che hai la tentazione di acquistare qualcosa, valuta se davvero ne hai bisogno e se avrai tempo di farne uso. Insomma, datti un po’ di tempo per pensare, che sia l’ultimo modello di smartphone lanciato sul mercato o l’abito della nuova stagione. Prova a sostituire l’oggetto del desiderio in qualcosa di immateriale: una passeggiata al parco, un pomeriggio con gli amici, una visita a un tuo caro. Emozioni che valgono più delle cose materiali.

Internet, perché no?

Su internet puoi risparmiare molto, dall’abbigliamento ai viaggi: sono tanti i siti dove puoi acquistare bene e risparmiare un bel po’. Inoltre, prima di scegliere, puoi dedicare un po’ di tempo a informarti, leggere recensioni, confrontare i prezzi. Impara a riconoscere i siti sicuri e affidabili. Nel tempo potrai costruirti una tua lista di negozi online preferiti. E iscrivendoti alle newsletter, potrai avvantaggiarti delle promozioni. Attenzione però: impara a moderarti, perché l’acquisto a portata di clic può essere controproducente. Anche su internet vale la regola di ponderare bene le tue reali necessità. E se proprio non riesci a tenere a freno la tua voglia di shopping, il consiglio è usare una carta prepagata. In questo modo non spenderai più di quanto hai caricato sulla carta e potrai fissare anche un limite alla tua capacità di spesa.

Riciclo, di necessità virtù

Ci circondiamo di oggetti che poi dimentichiamo e subito sostituiamo. Aggiustare un giocattolo rotto, far riparare o riadattare un abito che non indossiamo più: le cose si possono rimettere in vita. E se proprio non riusciamo, pensiamo creativamente. Con un po’ di fai da te e tanta fantasia, tutti noi possiamo inventare nuovi usi per gli oggetti prima di buttarli. La bottiglia di plastica che diventa un fantasioso vaso decorato, ritagli di stoffa colorata per addobbare l’albero di Natale, la vecchia borsa della nonna che diventa un simpatico porta oggetti. E così tanti acquisti si possono eliminare.

Usato è meglio

Nei negozi dell’usato e nei mercatini della domenica si trova un po’ di tutto: il mobile da decapare, la bicicletta in perfetto stato o anche un capo di abbigliamento vintage. Ogni tanto dare un’occhiata vale la pena: si trovano spesso delle vere occasioni!

Chi fa da sé...

La sicurezza prima di tutto. Ma saper riparare un lavandino, svitare una lampadina e fare qualche piccolo lavoretto in casa, ti aiuta a fronteggiare gli imprevisti… senza dover ricorrere a costosi interventi di emergenza!

Viviamo secondo natura

Le bollette del gas e dell’elettricità 'scottano'? Forse è tempo di regolare i tuoi comportamenti, come spegnere la luce durante il giorno, fare le lavatrici di sera, staccare la spina del televisore o spegnere il wi-fi. E se hai il riscaldamento autonomo, limitare le temperature, evitando di mantenere 'climi' tropicali. Così risparmi e fai un favore all’ambiente. Se vivi fuori città, prendi anche in considerazione forme di energia alternativa, come la caldaia alimentata a pellet per il riscaldamento o addirittura l’installazione di un impianto fotovoltaico. Ma anche i ritardi nei pagamenti incidono sulle bollette: con la domiciliazione delle utenze o i bollettini online puoi assolverti con facilità dalle incombenze amministrative.

Hai bisogno di aiuto su
Saper risparmiare?