Vai al contenuto principale

Le spese legate al bambino 

La nascita di un figlio modifica notevolmente le abitudini familiari, soprattutto se si tratta del primogenito. Ecco qualche consiglio per gestire al meglio le spese di oggi e di domani.

La nascita di un figlio è un evento tanto bello quanto impegnativo e implica non solo grandi responsabilità ma anche un cambio di prospettive nella vita di tutti i giorni.
Uno dei bisogni fondamentali del bambino è la vicinanza di una figura che sappia comprendere e rispondere ai suoi bisogni, che gli dia protezione e che lo faccia sentire al sicuro. Nei primi mesi, senza dubbio, è la mamma a rivestire un ruolo di rilievo perché è chiamata a instaurare un rapporto esclusivo di conoscenza che si protrarrà per tutta la vita.


Specie se si tratta del primogenito, l’arrivo di un bambino fa cambiare totalmente le abitudini di una famiglia, compresa la gestione del budget famigliare. Ecco allora alcuni semplici consigli per imparare gestire al meglio le nuove spese in arrivo senza dover per forza rinunciare al tuo stile di vita abituale.


Innanzitutto, muoviti in anticipo preparando per tempo una lista nascita con tutto quello che occorre al bebè, da segnalare a chi volesse festeggiare anche con un regalo il suo arrivo. Proprio come le liste nozze, infatti, le liste nascita hanno tanti vantaggi: i regali sono solo quelli che servono e piacciono ai futuri genitori e ognuno può trovare qualcosa da comprare. Niente più regali inutili, quindi, sbagliati per taglia o colore, o mille doppioni.


Altrettanto importante è poi stilare il tuo futuro budget familiare.

Parti dai costi

Il primo passo è fare una stima dei costi che dovrai sostenere, un ottimo esercizio per analizzare eventuali voci di spesa eliminabili o che si possono comunque diminuire. Tra le spese principali devono essere preventivate le spese per il cibo, i vestiti, la scuola, le cure mediche, le eventuali assicurazioni. Ricordati di considerare anche le spese vive, come l’automobile che forse deve essere cambiata per l’arrivo del bebè e, dopo i primi mesi, le spese per l’asilo nido o la baby sitter.

Lasciati un margine

Una volta stabilita la cifra che dovrai spendere ogni mese puoi valutare di alzarla un po’ così da avere sempre a disposizione un margine per sostenere le spese non previste: con un bebé in famiglia è molto facile che accada di doverlo fare!

Fai piccole correzioni

Il secondo passo consiste nell’individuare le azioni correttive da adottare per rivedere le spese preventivate: considera che anche i piccoli aggiustamenti sono importanti per ricalibrare l’ammontare complessivo dei costi mensili legati al bebé.

Quando il bambino cresce

Infine, considera che con la crescita del bambino cambierà il tipo di spese che dovrai affrontare: da quelle per il passeggino, il girello e il seggiolino per la macchina ai costi legati al percorso di crescita e all’istruzione dovrai ad esempio concentrare l’attenzione sulle spese per la scuola o per la casa, garantendo gli spazi necessari per studiare con tranquillità. Un’ottima idea è quella di iniziare ad accantonare con regolarità una parte del reddito per assicurare un futuro sereno alla tua famiglia, mettendola al riparo da imprevisti e da eventuali spese necessarie ma non preventivate.

Hai bisogno di aiuto su
Le spese legate al bambino?