Vai al contenuto principale

Home Covid-19 Interventi coperture assicurative

 

  Emergenza COVID-19: interventi per gli assicurati di polizze Salute, legate a finanziamenti, Auto e Moto

In questo scenario di emergenza sanitaria siamo vicini ai clienti che hanno sottoscritto specifiche coperture assicurative di Intesa Sanpaolo Assicura o Intesa Sanpaolo Vita, per aiutarli ad affrontare questo momento di difficoltà.

Coperture Salute o legate a finanziamenti sottoscritte fino al 9 marzo 2020

Estensione coperture salute e coperture legate ai finanziamenti su tutto il territorio nazionale
  

Gli assicurati che dovessero contrarre il Coronavirus potranno fare ricorso alla diaria da ricovero non soltanto in caso di degenza in ospedale, ma anche in caso di isolamento domiciliare (quarantena), senza applicazione di franchigie e carenze.

Tale integrazione si applica ai seguenti prodotti salute: Proteggi Salute (garanzie standard); Polizza Salute/Ricovero; Prospettiva Salute/Ricovero per interventi o gravi patologie; Business Gemma.
 

I clienti con diagnosi positiva al Coronavirus, ricoverati in terapia intensiva, riceveranno (anche in assenza di intervento) un indennizzo di 2.000 o 4.000 euro, in funzione della soluzione sottoscritta, per i prodotti: XME Protezione modulo Interventi Chirurgici e Polizza Interventi Chirurgici.
 

Sono state previste apposite integrazioni anche per i prodotti a tutela di chi ha sottoscritto un finanziamento: Proteggi Mutuo, Proteggi Prestito, Business 5, Business Sempre e ProteggiConMe.
 

I lavoratori autonomi, in caso di isolamento domiciliare con diagnosi positiva da Coronavirus, riceveranno l'indennizzo previsto per inabilità temporanea totale, ovvero il rimborso delle rate di finanziamenti, mutui e prestiti, in scadenza durante l'isolamento, senza applicazione di franchigie e carenze.
 

I pensionati, i lavoratori del pubblico impiego, o non lavoratori, con diagnosi positiva da Coronavirus, in caso di ricovero ospedaliero riceveranno l'indennizzo previsto dal prodotto, che corrisponde al rimborso delle rate del finanziamento in scadenza, senza applicazione di franchigie e carenze.
 

Tali estensioni sono valide fino all’8 marzo 2021.
 

I clienti potranno denunciare il sinistro attraverso i canali già previsti e sempre a loro disposizione.

 

Polizze Proteggi Salute e XME Protezione Modulo Interventi chirurgici sottoscritte dal 10 marzo al 30 settembre 2020
 

Anche per i nuovi assicurati di Proteggi Salute e XME Protezione Modulo Interventi chirurgici sono previste estensioni di alcune garanzie che operano nel caso di diagnosi positiva da Coronavirus.

Gli assicurati della polizza Proteggi Salute, in caso di isolamento domiciliare disposto dall’Autorità sanitaria competente per diagnosi positiva al Covid-19, riceveranno un indennizzo di 500 euro.

Alternativamente, in caso di ricovero presso il servizio sanitario nazionale o altre strutture autorizzate per diagnosi positiva al Covid-19, potranno fare ricorso alla diaria da ricovero maggiorata che offrirà un indennizzo di 150 euro al giorno per i primi 30 giorni.
In caso di prosecuzione del ricovero oltre i 30 e fino a 180 giorni, l’indennizzo sarà di 105 euro al giorno come già oggi previsto dall’offerta.

Gli assicurati di XME Protezione modulo Interventi Chirurgici che dovessero essere ricoverati in terapia intensiva con diagnosi positiva al Covid19, riceveranno (anche in assenza di intervento) un indennizzo di 2.000 o 4.000 euro, in funzione del pacchetto sottoscritto.
 

Queste estensioni sono valide per 12 mesi a partire dalla data di decorrenza della polizza. Le informazioni sono riportate nella documentazione contrattuale aggiornata.
 

I clienti potranno denunciare il sinistro attraverso i canali già previsti e sempre a loro disposizione.

 

Sospensione dei premi zona rossa 


Per i residenti nei Comuni appartenenti alla zona rossa (Codogno, Castiglione d'Adda, Casalpusterlengo, Fombio, Maleo, Somaglia, Bertonico, Terranova dei Passerini, Castelgerundo e San Fiorano in Lombardia; Vò in Veneto), in conformità alle disposizioni contenute nel Decreto Legge n° 9 del 02.03.2020, si è provveduto a sospendere l’addebito delle rate in scadenza (scadenze annuali di taciti rinnovi e scadenze mensili) delle polizze Temporanee Caso Morte di Intesa Sanpaolo Vita e di tutte le polizze Intesa Sanpaolo Assicura fino al 30 aprile 2020.

 

Coperture Auto e Moto su tutto il territorio nazionale


Per tutti i clienti con premio annuale o semestrale in scadenza entro il 30 aprile, il periodo di validità della copertura è stato esteso fino al 31 maggio.
 

Per le scadenze tra il 1° maggio e il 31 luglio, il periodo di validità della copertura è stato esteso di ulteriori 15 giorni oltre i 15 ordinari già previsti per legge. I clienti avranno quindi tempo per rinnovare la copertura fino al 30° giorno successivo alla data di scadenza originaria.
 

Inoltre, da giugno 2020 riparte l’operatività relativa all’installazione e alla disinstallazione delle box auto che era stata condizionata dalle restrizioni imposte durante il periodo di lockdown per l’emergenza Covid-19. Vengono quindi riattivati i processi relativi agli avvisi ai clienti e all’applicazione di penali e franchigie che erano stati temporaneamente sospesi dall’11 marzo.

Per venire incontro ai clienti che in questo particolare momento di emergenza sanitaria hanno dovuto cambiare le proprie abitudini quotidiane, comprese quelle alla guida, Intesa Sanpaolo Assicura offre uno sconto al rinnovo della polizza auto pari al 10% del premio RC Auto.

Lo sconto è riservato ai clienti di una polizza ViaggiaConMe Km Illimitati o ViaggiaConMe Classica che non hanno avuto sinistri e che rinnovano la polizza con data di scadenza nel periodo tra l’1 luglio 2020 e il 30 giugno 2021.