Vai al contenuto principale

Conto di Base

Cos’è il Conto di Base? A chi è dedicato il Conto di Base? Quali documenti mi servono per aprire il Conto di Base? Quanto mi costa Conto di Base? Devo pagare i bolli statali anche per il Conto di Base? Se ho il Conto di Base posso avere gli altri prodotti della banca? Posso avere un saldo disponibile negativo sul Conto di Base? Mi è riconosciuto un tasso di interesse sulle somme giacenti nel Conto di Base? Cosa succede se faccio più operazioni rispetto a quelle comprese nel canone annuo del Conto di Base? Quanti prelievi di contante posso fare con la carta di debito del Conto di Base? Che costi ho se faccio un prelievo di contante tramite ATM su altre banche con il Conto di Base? Se ho Conto di Base posso fare prelievi di contante anche all’estero? Se ho Conto di Base quanti pagamenti posso effettuare con la carta di debito? Ho dei limiti per i versamenti di contante e assegni con in Conto di Base? Sul Conto di Base sono previste commissioni per il rinnovo o la sostituzione della carta? Quali servizi sono compresi nel canone annuo del Conto di Base? Ci sono dei prodotti o servizi che si possono collegare alle diverse tipologie di Conto di Base? Devo presentare qualche documento per aprire Conto di Base per le fasce socialmente svantaggiate? Sono titolare di trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro lordi annui. Quali vantaggi in più sono previsti sul Conto di Base per i titolari di trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro lordi annui? Devo presentare qualche documento per aprire Conto di Base per le fasce socialmente svantaggiate? Ho un ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) inferiore a 11.600 euro. Devo pagare lo stesso il canone e i bolli sul Conto di Base per le fasce socialmente svantaggiate?
Cos’è il Conto di Base?

È un conto corrente realizzato in adempimento dell’obbligo di offerta previsto dagli articoli 126-noviesdecies e seguenti del D.Lgs. n. 385/1993 (Testo Unico Bancario) e del relativo decreto di attuazione (Decreto del ministero dell’economia e delle finanze n. 70/2018).
Il Conto di Base presenta specifiche caratteristiche per le fasce socialmente svantaggiate e per i titolari di trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro lordi annui.

A chi è dedicato il Conto di Base?

Ai clienti che hanno un’operatività limitata e necessitano di operazioni di base come, ad esempio, versare e fare prelievi di contante, inviare e ricevere bonifici - SEPA. Non devono essere titolari di altri conti presso la stessa banca, ma possono avere altri conti in altre banche.

Quali documenti mi servono per aprire il Conto di Base?

Ti servono il documento d’identità e il codice fiscale.

Quanto mi costa Conto di Base?

Le spese per il Conto di Base sono di 30 euro all’anno, se non vengono effettuate operazioni superiori a quelle previste nell’apposita tabella. Se rientri nelle fasce socialmente svantaggiate ricevi un trattamento pensionistico fino a 18.000 euro lordi annui il canone è gratuito.

Devo pagare i bolli statali anche per il Conto di Base?

Si, quelli previsti dalla legge a meno che tu non abbia il Conto di Base riservato alle fasce socialmente svantaggiate.

Se ho il Conto di Base posso avere gli altri prodotti della banca?

No, se hai necessità di altri prodotti e servizi (quali ad esempio assegni bancari, carte di credito, finanziamenti e deposito a risparmio) devi cambiare tipo di conto.

Posso avere un saldo disponibile negativo sul Conto di Base?

No, il conto può essere utilizzato solo nel limite del saldo creditore disponibile.

Mi è riconosciuto un tasso di interesse sulle somme giacenti nel Conto di Base?

No, non è previsto alcun tasso di interesse annuo (tasso creditore annuo).

Cosa succede se faccio più operazioni rispetto a quelle comprese nel canone annuo del Conto di Base?

Per queste operazioni ti saranno addebitate le commissioni standard previste dal contratto e le relative spese di registrazione contabile, ove previste.

Quanti prelievi di contante posso fare con la carta di debito del Conto di Base?

Puoi fare prelievi di contante illimitati se utilizzi le casse veloci automatiche delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo.

Che costi ho se faccio un prelievo di contante tramite ATM su altre banche con il Conto di Base?

Se il numero dei prelievi di contante effettuati rientra tra quelli inclusi nel canone del Conto di Base non vengono addebitati ulteriori costi. Per i prelievi di contante che superano quelli inclusi nel canone ti saranno applicate le commissioni di prelievo previste dal contratto.

Se ho Conto di Base posso fare prelievi di contante anche all’estero?

Sì, ma ti saranno applicate le commissioni di prelievo di contante per l’estero previste dal contratto.

Se ho Conto di Base quanti pagamenti posso effettuare con la carta di debito?

Puoi fare operazioni di pagamento illimitate.

Ho dei limiti per i versamenti di contante e assegni con in Conto di Base?

No, puoi farne quanti ne vuoi.

Sul Conto di Base sono previste commissioni per il rinnovo o la sostituzione della carta?

No, non sono previste spese.

Quali servizi sono compresi nel canone annuo del Conto di Base?

Sono compresi nel canone annuo del conto il canone dei servizi ove previsto e il numero delle operazioni previste dalle specifiche tabelle.

Ci sono dei prodotti o servizi che si possono collegare alle diverse tipologie di Conto di Base?

Sì: la carta di debito XME Card Plus (circuito Mastercard® Visa®), i Servizi a distanza per accedere al sito della banca online e all’app Intesa Sanpaolo Mobile, domiciliazione delle utenze con addebito diretto, accredito stipendio o pensione.

 

 

Devo presentare qualche documento per aprire Conto di Base per le fasce socialmente svantaggiate?

Sì, oltre al documento d’identità ed al codice fiscale devi presentare un’autocertificazione del trattamento pensionistico.

 

 

Sono titolare di trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro lordi annui. Quali vantaggi in più sono previsti sul Conto di Base per i titolari di trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro lordi annui?

È prevista l’esenzione del canone.

 

Devo presentare qualche documento per aprire Conto di Base per le fasce socialmente svantaggiate?

Sì, oltre a un documento d’identità e al codice fiscale devi presentare anche una copia della certificazione ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità.

Ho un ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) inferiore a 11.600 euro. Devo pagare lo stesso il canone e i bolli sul Conto di Base per le fasce socialmente svantaggiate?

No, non devi pagare né il canone né i bolli. È possibile cointestare il conto solo i componenti del nucleo familiare sulla cui base è stato calcolato l’ISEE.

 

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Per le condizioni contrattuali dei prodotti e servizi bancari citati consultare i Fogli Informativi disponibili nelle filiali e sul sito internet delle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo che li commercializzano. La vendita dei prodotti e dei servizi è soggetta alla valutazione della banca.
 

Hai bisogno di aiuto su
Domande frequenti?