Vai al contenuto principale

Trovare il lavoro giusto 

La conquista del lavoro ideale inizia sempre da una buona ricerca. Se sei a caccia del tuo primo impiego, vuoi cambiare lavoro o desideri rientrare nel mondo professionale inizia seguendo questi dieci passi.

1

Scopri qual è davvero il tuo ‘lavoro ideale’

Il lavoro ideale è un mix perfetto di elementi: stile di vita, attitudini personali, aspirazioni, capacità. Iniziare a capire quale sia davvero il lavoro giusto per te è essenziale: raccogli informazioni parlando con professionisti che svolgano la professione di tuo interesse, chiedi consigli, leggi stampa e blog di settore. Cerca però di capire quali siano le opportunità reali offerte oggi dal mercato.

2

Pianifica tutte le attività su base quotidiana e settimanale

Cercare lavoro può essere molto stancante e il rischio di disperdere energie preziose è alle porte. Programma il più possibile le attività, stabilendo magari un momento della giornata o della settimana in cui dedicarti solo a questo. Tieni traccia di tutti i riscontri ricevuti e delle considerazioni eventualmente maturate mano a mano che avanzi nella ricerca.

3

Dedica massima attenzione al tuo curriculum

È il tuo primo biglietto da visita e merita di essere redatto con la massima attenzione. Leggendolo, chi non ti conosce si farà un’idea, spesso l’unica, di te. Il curriculum deve essere completo, aggiornato, realistico, curato nella forma e corretto nella grammatica. Prediligi i caratteri semplici (Times New Roman, Arial), l’inchiostro nero su carta chiara, impaginazioni con margini ampi. Anche il tipo di formato utilizzato è molto importante: prima di inviarlo, accertati se l’azienda ne richiede uno in particolare. In alternativa opta per quello in formato europeo, molto diffuso.

4

Individua e valorizza le tue soft skills

Fai il punto sulle tue soft skills, ovvero le competenze trasversali che possiedi in termini di conoscenze, abilità, doti personali e professionali. Alcuni esempi: problem solving, capacità di negoziazione, tolleranza allo stress e pensiero logico. Queste competenze sono molto importanti per i datori di lavoro: trova le tue e, per quanto possibile, evita il ‘copia e incolla’ quando le elenchi, un domani potresti trovarti a doverle argomentare.

5

Sfrutta tutte le potenzialità di internet

Inizia dai social network più diffusi (LinkedIn, Xing, Viadeo). Attiva un profilo personale e ricorda di ‘farlo vivere’, interagendo con i tuoi contatti e pubblicando post su temi d’interesse per il mondo professionale a cui ti rivolgi. Sfrutta i numerosi siti web dedicati all’incontro tra domanda e offerta di lavoro: la maggior parte offre gratuitamente un buon livello di servizio.

6

Cura la tua social reputation

Molti datori di lavoro controllano, nei limiti imposti dal livello di privacy dell’account, foto, video e post pubblicati dai candidati. Adotta regole di buon senso: non pubblicare immagini poco ‘professionali’, commenti offensivi o troppo orientati politicamente. Ricorda che ci vuole un attimo per diventare famosi in rete e magari una vita per cancellare le tracce indesiderate.

7

Usa la tua rete di conoscenze

Datti da fare per attivare la tua rete personale di conoscenze: genitori, amici, familiari. Senza timore, spiega loro che sei in cerca di lavoro, descrivi con sintesi ma precisione di cosa vorresti occuparti e qual è il tuo settore di preferenza.

 

Se tra le tue conoscenze c’è già qualcuno che svolge la professione di tuo interesse, chiedi un appuntamento per rivolgere domande e ricevere consigli. Ricordati di essere sempre aperto ad accogliere idee e suggerimenti che possono accelerare il tuo percorso di ricerca.

8

Contatta l’azienda dei tuoi sogni

Se hai sempre coltivato il desiderio di lavorare per una particolare azienda, metti da parte i tuoi timori: contatta l’Ufficio delle Risorse Umane, presentati e chiedi un appuntamento per poterti qualificare. Potresti anche proporti per svolgere uno stage gratuito di qualche mese così da farti apprezzare e, magari, gettare le basi per la tua crescita professionale dentro l’azienda.

 

Non solo: al di là della possibilità di uno stage, fare un incontro di presentazione ti darà modo di individuare le eventuali posizioni vacanti non ancora pubblicizzate, quelle che spesso restano nel cosiddetto ‘mercato del lavoro nascosto’.

9

Valuta il supporto di esperti recruiter

Per dare alla tua ricerca uno sprint in più puoi considerare l’idea di rivolgerti ad agenzie di recruiter. La loro attività consiste proprio nel fornire un supporto di tipo professionale per individuare la professione giusta per te e nell’avviare un percorso di ricerca serio e strutturato. I vantaggi sono diversi, come quello di potersi avvalere di informazioni precluse ai canali di ricerca tradizionale e la possibilità di professionalizzare il più possibile il proprio profilo di presentazione, a partire dalla redazione del curriculum.

10

Mentre cerchi lavoro dedica del tempo alla formazione

Il mercato del lavoro di oggi richiede un livello di aggiornamento frequente, se non addirittura continuo: la domanda è altissima e le risorse sono in media ben qualificate. Approfitta di questo periodo per ritagliare un po’ del tempo libero e dedicarlo alla formazione: scegli tra corsi, seminari, workshop e approfondisci un tema, una competenza, o anche un argomento di tuo interesse. Più sarà alto il tuo livello di specializzazione, più il mercato del lavoro saprà apprezzarti.

Hai bisogno di aiuto su
Trovare il lavoro giusto?