Vai al contenuto principale

Home Covid-19Assegni e cambiali sospensione dei termini

 

Assegni e cambiali
sospensione dei termini

A seguito dell’emergenza COVID-19 e in seguito alla conversione, con modificazioni, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 nella Legge n. 40 del 5 giugno 2020 entrata in vigore il 07.06.2020, Intesa Sanpaolo ha applicato la sospensione dei termini di scadenza ricadenti o decorrenti nel periodo compreso tra il 22 febbraio e il 31 agosto 2020 (per la “zona rossa” 1) e il 9 marzo 2020 e il 31 agosto 2020 (per il resto del territorio italiano) relativi a cambiali, vaglia cambiari e assegni emessi prima del 9 aprile 2020.

Se hai emesso un assegno bancario

  • prima del 9 aprile 2020
  • rimasto impagato nel periodo compreso tra il 22 febbraio 2020 e il 31 agosto 2020 se risiedi o svolgi la tua attività lavorativa in uno dei Comuni della “zona rossa”
  • rimasto impagato nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 31 agosto 2020 se risiedi o svolgi la tua attività lavorativa su tutto il territorio italiano

 

la tua posizione verrà riesaminata il 1 settembre 2020: in presenza di fondi e di autorizzazione all’emissione, l’assegno sarà pagato con addebito sul tuo conto il 1 settembre 2020.
Il tuo gestore di Filiale è a disposizione per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

 

Se hai ricevuto il preavviso di revoca di sistema

avrai più tempo per effettuare il pagamento a sanatoria.
Contatta subito il tuo gestore di Filiale per conoscere la nuova data entro la quale devi effettuare il pagamento a sanatoria.
Ti ricordiamo che il mancato pagamento a sanatoria comporterà l'inserimento del tuo nominativo nella Centrale d'Allarme Interbancaria ("C.A.I.") e la conseguente revoca di ogni autorizzazione ad emettere assegni bancari e postali, per un periodo di 6 mesi nonché le conseguenti sanzioni prefettizie.

Se devi versare un assegno

  • emesso prima del 9 aprile 2020

i termini di presentazione per il pagamento dell’assegno sono sospesi nel periodo compreso tra il 9 marzo e fino al 31 agosto 2020.
Ti ricordiamo che i termini di presentazione al pagamento degli assegni sono di 8 giorni di calendario per assegni su piazza e 15 giorni di calendario per assegni fuori piazza, decorrenti dalla data di emissione dell’assegno.

Se devi pagare una cambiale

a scadenza fissa emessa prima del 9 aprile 2020

  • scaduta nel periodo compreso tra il 22 febbraio 2020 e il 31 agosto 2020 se risiedi o svolgi la tua attività lavorativa in uno dei Comuni della “zona rossa”
  • scaduta nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 31 agosto 2020 se risiedi o svolgi la tua attività lavorativa su tutto il territorio italiano

la nuova data di scadenza della tua cambiale è il 1 settembre 2020.
Se devi pagare una cambiale con scadenza “a certo tempo data” o “a certo tempo vista”, la Filiale dove hai domiciliato il pagamento è a disposizione per indicarti la nuova data di scadenza e darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.
 

Per saperne di più, il tuo gestore e le filiali della banca sono a disposizione per darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

 

1 La “zona rossa” comprende, nella Regione Lombardia i Comuni di Bertonico; Casalpusterlengo; Castelgerundo; Castiglione D'Adda; Codogno; Fombio; Maleo; San Fiorano; Somaglia; Terranova dei Passerini, nella Regione Veneto, Vò.

Hai bisogno di aiuto su
Assegni e cambiali sospensione dei termini ?