Vai al contenuto principale

Home Covid-19Fondo Emergenza Imprese Sardegna

 

Fondo Emergenza Imprese Sardegna

Supportare sul territorio regionale la ripresa economica delle attività imprenditoriali, migliorando la solidità finanziaria delle imprese e contrastando l'effetto negativo generato dalle misure di contenimento a seguito dell'emergenza epidemiologica da COVID-19. È questo l'obiettivo del Fondo Emergenza Imprese Sardegna, frutto dell'Accordo tra Regione Autonoma Sardegna e Banca Europea per gli Investimenti per la creazione di un Fondo EFSI di iniziali 100 milioni di euro, di cui 40 milioni di euro dedicati espressamente al settore Turismo.

Il Fondo è destinato alla concessione di finanziamenti alle imprese di qualsiasi dimensione, secondo le modalità previste  dalle Sezioni 3.1 e 3.3 del "Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell'attuale emergenza del COVID-19" (Temporary Framework), e dagli articoli 54 e 56 del Decreto legge n. 34 del 19.05.2020 "Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19".


Intesa Sanpaolo si è aggiudicata la gara indetta dalla Banca Europea per gli Investimenti per una dotazione di 33,34 milioni di euro di fondi, il cui 40% è riveniente da risorse regionali di cui alla Legge regionale n. 20 del 13.07.2020 e il restante 60% da risorse dell’Unione Europea nell'ambito dello strumento Programma Operativo Regionale 2014-2020 Asse III "Competitività del sistema produttivo".


Potranno beneficiare degli interventi del Fondo le imprese di qualsiasi dimensione che attesteranno di avere avuto ricadute negative o che intenderanno realizzare investimenti per il loro rilancio.


Il Fondo prevede la concessione di:

  • finanziamenti a medio/lungo termine fino a 800 mila euro, a tasso zero
  • finanziamenti superiori a 800 mila euro e fino a 5 milioni di euro per impresa singola oppure 10 milioni di euro per impresa unica, a tassi agevolati

I finanziamenti sono destinati a sostenere liquidità e investimenti, con durata massima di 15 anni per il ripristino del capitale circolante e di durata massima di 20 anni per la realizzazione di investimenti. Le predette durate sono comprensive di eventuale preammortamento fino a un massimo di 24 mesi.

Nel caso di prestiti di ammontare superiore a 800 mila euro, è prevista un'eventuale sovvenzione (contributo regionale) per finanziamenti di durata superiore ai 6 anni secondo le previsioni del Quadro Temporaneo degli Aiuti di Stato.

La Regione Autonoma Sardegna ha previsto nell'Allegato A dell'Avviso pubblicato sul sito www.regione.sardegna.it l’elenco dei settori non ammessi all'iniziativa e le tipologie di finanziamenti e le loro caratteristiche:

Prodotti finanziari

Beneficiari finali

Importo totale prestito

Durata prestito

Interessi

Fonte finanziaria pubblica

Prodotto 1

Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI)

Grandi Imprese (GI)

fino a 800.000 euro

fino a 15 anni per i prestiti per liquidità (capitale circolante) e fino a 20 anni per i prestiti per investimenti

Nessun interesse secondo quanto stabilito dalla Sezione 3.1 del Quadro temporaneo

Fondi UE (nel caso di MPMI) o risorse regionali (nel caso di GI)

Prodotto 2

Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI)

Grandi Imprese (GI)

oltre 800.000 euro e
fino a 5.000.000 euro

fino a 15 anni per i prestiti per liquidità (capitale circolante) e fino a 20 anni per i prestiti per investimenti

Operazione a tassi agevolati secondo quanto stabilito dalla Sezione 3.3 del Quadro temporaneo (nel caso di prestiti con durata massima pari a 6 anni) oppure operazioni a condizioni di mercato (nel caso di prestiti con durata superiore ai 6 anni). Il beneficiario può richiedere una sovvenzione fino a un massimo di 800.000 euro (fornita tramite fondi regionali) per facilitare l’accesso al prestito che deve essere richiesto contestualmente al prestito

Fondi UE (nel caso di MPMI) o risorse regionali (nel caso di GI)

Per richiedere l’intervento del Fondo è necessario inviare tramite PEC la Domanda di richiesta di accesso debitamente compilata e firmata digitalmente, all'indirizzo FoFSardegna@pec.intesasanpaolo.com utilizzando la modulistica scaricabile in calce alla pagina.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 09:00 del 16 settembre 2020, secondo quanto previsto dall'Avviso pubblicato sul sito della Regione.

Si segnala che, al fine di avviare l'istruttoria di merito, dovranno essere presentati (contestualmente o successivamente alla domanda), gli allegati di seguito indicati, debitamente compilati e firmati digitalmente.

Documenti:


Per tutte le ulteriori informazioni consultare il sito www.regione.sardegna.it, nella sezione incentivi.