Vai al contenuto principale

Mutuo a tasso variabile con CAP

Mettiti al riparo dall’aumento dei tassi

Sai da subito il tasso massimo del tuo mutuo,
così puoi sfruttare i vantaggi del tasso variabile e proteggerti da possibili rialzi futuri.

Previous Next

Come richiedere il tuo mutuo a tasso variabile con CAP

Richiedi

1. Richiedi

 

Prendi appuntamento con
un gestore Intesa Sanpaolo

Controlli

2. Controlli

 

Verifichi se l'offerta
soddisfa le tue esigenze

Sottoscrivi il contratto

3. Firmi

 

Sottoscrivi la richiesta di mutuo e, in caso di esito positivo dell'istruttoria, ricevi la comunicazione di delibera

Perché scegliere il mutuo a tasso variabile con CAP

Convivenza e serenità

"Vorrei unire convenienza e serenità"

Negli ultimi anni i mutui a tasso variabile sono stati più convenienti di quelli a tasso fisso. La soluzione del tasso variabile con CAP ti permette di sfruttare i vantaggi del tasso variabile, finchè il suo valore è inferiore al fisso e limitare il rischio di aumento della rata nel caso in cui il tasso variabile superi il tasso CAP

Tasso conveniente

"E se volessi provare ad avere un tasso ancora più conveniente?"

Puoi scegliere di attivare l’opzione del CAP solo nella prima metà del piano di rimborso, godendo di un tasso variabile più basso rispetto a quello applicato per tutta la durata del mutuo. Nella seconda parte del piano le condizioni di tasso variabile potrebbero diventare ancora più vantaggiose, questo dipende dall’andamento del mercato e il valore del tasso variabile non è più limitato dal CAP

Valore della casa

"Avrei bisogno di coprire tutto il valore della casa"

Con la soluzione del tasso variabile con CAP hai la possibilità di finanziare fino al 95% del valore dell’immobile

Che cos’è il CAP e come funziona?

 

"CAP" in inglese significa soglia massima: quando il tasso del mutuo, dato dalla somma di Euribor e spread, si trova al di sotto del CAP, rimborserai il mutuo con le modalità di un tasso variabile tradizionale. Se il tasso aumenta al di sopra del CAP, ti sarà invece applicato il tasso CAP.

Per esempio, se il tasso CAP abbinato al tuo mutuo è pari al 2,50%, non ti sarà mai applicato un tasso superiore al 2,50% e fruirai del tasso variabile sino a quando sarà inferiore al tasso CAP.

 

 

Quale sarà la rata massima?

 

La rata massima sarà quella calcolata con il tasso CAP.

 

 

Quando sarà applicato il tasso CAP?

 

Sarà applicato solamente nel caso in cui il tasso variabile aumenti al di sopra del CAP.

Non ti abbiamo ancora detto che…

100.000 euro

70% del valore dell’immobile

25 anni

300 

2,628%

2,30%
(Spread 2,10% + Euribor 1 mese arrotondato allo 0,05 superiore)

431,95 euro

3,10%

507,09 euro

35.882,78 euro

950,00 euro

320,00 euro

250,00 euro
(per i consumatori in possesso dei requisiti di cui all’art.64 comma 6 del DL 25 maggio 2021 n.73 è prevista l’esenzione dall’imposta sostitutiva)

98.480,00 euro

4 euro

517,50 euro

32.645,28 euro

134.362,78 euro

Esempio calcolato al 01/09/2022, valido per le stipule di mutuo effettuate entro il 30/09/2022 su un importo di 100.000 euro, fino al 70% del valore dell’immobile e durata 25 anni.
TAEG 2,628%, Tasso (TAN) variabile 2,30% (spread 2,10% + Euribor 1 mese, arrotondato allo 0,05 superiore, pari a 0,200, rilevato a cura della European Money Markets Institute, il secondo giorno lavorativo Bancario antecedente la data di decorrenza della rata). Tasso (TAN) CAP 3,10% è valido per tutta la durata del mutuo (il tasso d'interesse annuo non potrà superare il tasso (CAP) massimo contrattualizzato per tutta la durata del finanziamento. Rata calcolata con TAN variabile: 431,95 euro; Rata massima calcolata con TAN CAP: 507,09 euro. Numero rate: 300. Importo totale del credito: 98.480,00 euro. Il costo totale del credito è pari a 35.882,78 euro e comprende: spese di istruttoria 950,00 euro, spese perizia 320,00 euro, imposta sostitutiva 250,00 euro (per i consumatori in possesso dei requisiti di cui all'art.64 comma 6 del DL 25 maggio 2021 n.73 è prevista l'esenzione dall'imposta sostitutiva), spesa mensile per incasso rata e avviso di scadenza o quietanza di pagamento 4 euro, premio polizza finalizzata a garantire i fabbricati oggetto di ipoteca contro i danni da incendio pari a 517,50 euro (per il calcolo del premio si è fatto riferimento alla Polizza Incendio Mutui distribuita dalla banca), interessi complessivi 32.645,28 euro. Importo totale dovuto dal consumatore: 134.362,78 euro.

100.000 euro

70% del valore dell’immobile

25 anni

300 

2,386%

2,10%
(Spread 1,90% + Euribor 1 mese arrotondato allo 0,05 superiore)

415,28 euro

2,90%

489,91 euro

1,80%

32.654,20 euro

950,00 euro

320,00 euro

250,00 euro
(per i consumatori in possesso dei requisiti di cui all’art.64 comma 6 del DL 25 maggio 2021 n.73 è prevista l’esenzione dall’imposta sostitutiva)

98.480,00 euro

4 euro

517,50 euro

29.416,70 euro

131.134,20 euro

Esempio calcolato al 01/09/2022, valido per le stipule di mutuo effettuate entro il 30/09/2022 su un importo di 100.000 euro, fino al 70% del valore dell’immobile del valore dell'immobile e durata 25 anni.
TAEG 2,386%, Tasso (TAN) variabile 2,10% (spread 1,90% + Euribor 1 mese, arrotondato allo 0,05 superiore, pari a 0,200, rilevato a cura della European Money Markets Institute, il secondo giorno lavorativo Bancario antecedente la data di decorrenza della rata). Tasso (TAN) CAP 2,90% è valido per la prima metà della durata del mutuo (il tasso d’interesse annuo non potrà superare il tasso (CAP) massimo contrattualizzato per la prima metà della durata del mutuo. Spread applicato al periodo senza CAP 1,80% (al quale andrà sommato l’Euribor 1 mese arrotondato allo 0,05 superiore rilevato a cura della European Money Markets Institute il secondo giorno lavorativo Bancario antecedente la data di decorrenza di ciascuna rata. Rata: 415,28 euro; Rata massima calcolata con TAN CAP: 489,91 euro. Numero rate: 300. Importo totale del credito: 98.480,00 euro. Il costo totale del credito è pari a 32.654,20 euro e comprende: spese di istruttoria 950,00 euro, spese perizia 320,00 euro, imposta sostitutiva 250,00 euro (per i consumatori in possesso dei requisiti di cui all'art.64 comma 6 del DL 25 maggio 2021 n.73 è prevista l'esenzione dall'imposta sostitutiva), spesa mensile per incasso rata e avviso di scadenza o quietanza di pagamento 4 euro, premio polizza finalizzata a garantire i fabbricati oggetto di ipoteca contro i danni da incendio pari a 517,50 euro (per il calcolo del premio si è fatto riferimento alla Polizza Incendio Mutui distribuita dalla banca), interessi complessivi 29.416,70 euro. Importo totale dovuto dal consumatore: 131.134,20 euro.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale
Per le condizioni economiche e contrattuali del mutuo, per i tassi applicati a importi diversi dal 70% e/o a durate diverse consulta le Informazioni Generali “Mutui ipotecari con finalità abitativa e di surroga Mutuo Domus Variabile” disponibili in tutte le filiali e sul sito della banca. Incendio Mutui è una polizza di Intesa Sanpaolo Assicura S.p.A. distribuita da Intesa Sanpaolo S.p.A., soggetta ad esclusioni, limitazioni, franchigie e scoperti. Prima della sottoscrizione della polizza leggi attentamente il Set Informativo disponibile presso le filiali della Banca e sul sito della Compagnia www.intesasanpaoloassicura.com.

Esempio Mutuo a tasso variabile con CAP se lo scegli per tutta la durata, calcolato al 01/09/2022 valido per le stipule di mutuo effettuate entro il su un importo di , fino al 70% del valore dell’immobile del valore dell'immobile e durata 25 anni.
TAEG 2,628%, Tasso (TAN) variabile 2,30% (spread 2,10% + Euribor 1 mese, arrotondato allo 0,05 superiore, pari a 0,200, rilevato a cura della European Money Markets Institute, il secondo giorno lavorativo Bancario antecedente la data di decorrenza della rata). Tasso (TAN) CAP 3,10% è valido per tutta la durata del mutuo (il tasso d’interesse annuo non potrà superare il tasso (CAP) massimo contrattualizzato per tutta la durata del finanziamento. Rata calcolata con TAN variabile: 431,95 euro; Rata massima calcolata con TAN CAP: 507,09 euro. Numero rate: 300. Importo totale del credito: 98.480,00 euro. Il costo totale del credito è pari a 35.882,78 euro e comprende: spese di istruttoria 950,00 euro, spese perizia 320,00 euro, imposta sostitutiva 250,00 euro (per i consumatori in possesso dei requisiti di cui all’art.64 comma 6 del DL 25 maggio 2021 n.73 è prevista l’esenzione dall’imposta sostitutiva), spesa mensile per incasso rata e avviso di scadenza o quietanza di pagamento 4 euro, premio polizza finalizzata a garantire i fabbricati oggetto di ipoteca contro i danni da incendio pari a 517,50 euro (per il calcolo del premio si è fatto riferimento alla Polizza Incendio Mutui distribuita dalla banca), interessi complessivi 32.645,28 euro. Importo totale dovuto dal consumatore: 134.362,78 euro.

Esempio Mutuo a tasso variabile con CAP se lo scegli per metà durata, calcolato al 01/09/2022 valido per le stipule di mutuo effettuate entro il su un importo di , fino al 70% del valore dell’immobile del valore dell'immobile e durata 25 anni.
TAEG 2,386%, Tasso (TAN) variabile 2,10% (spread 1,90% + Euribor 1 mese, arrotondato allo 0,05 superiore, pari a 0,200, rilevato a cura della European Money Markets Institute, il secondo giorno lavorativo Bancario antecedente la data di decorrenza della rata). Tasso (TAN) CAP 2,90% è valido per la prima metà della durata del mutuo (il tasso d’interesse annuo non potrà superare il tasso (CAP) massimo contrattualizzato per la prima metà della durata del mutuo. Spread applicato al periodo senza CAP 1,80% (al quale andrà sommato l’Euribor 1 mese arrotondato allo 0,05 superiore rilevato a cura della European Money Markets Institute il secondo giorno lavorativo Bancario antecedente la data di decorrenza di ciascuna rata. Rata calcolata con TAN variabile: 415,28 euro; Rata massima calcolata con TAN CAP: 489,91 euro. Numero rate: 300. Importo totale del credito: 98.480,00 euro. Il costo totale del credito è pari a 32.654,20 euro e comprende: spese di istruttoria 950,00 euro, spese perizia 320,00 euro, imposta sostitutiva 250,00 euro (per i consumatori in possesso dei requisiti di cui all’art.64 comma 6 del DL 25 maggio 2021 n.73 è prevista l’esenzione dall’imposta sostitutiva), spesa mensile per incasso rata e avviso di scadenza o quietanza di pagamento 4 euro, premio polizza finalizzata a garantire i fabbricati oggetto di ipoteca contro i danni da incendio pari a 517,50 euro (per il calcolo del premio si è fatto riferimento alla Polizza Incendio Mutui distribuita dalla banca), interessi complessivi 29.416,70 euro. Importo totale dovuto dal consumatore: 131.134,20 euro.

} catch (e) { console.error("Error importing body global properties.", e); }