Vai al contenuto principale

Home Covid-19Nuova Liquidità per il non profit

 

Nuova Liquidità per il non profit – Accordo tra Acri e
Intesa Sanpaolo

In data 30 aprile 2020 Acri (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio S.p.A.) e Intesa Sanpaolo hanno sottoscritto una “Convenzione per il sostegno agli Enti del Terzo Settore per l’emergenza Covid-19 - Iniziativa Sollievo”, mettendo in sinergia le rispettive risorse e competenze per assicurare il proprio sostegno al mondo del non profit.

L’”Iniziativa Sollievo” è resa possibile dalla recente istituzione da parte di Acri di un Fondo di Garanzia rotativo dell’importo iniziale di € 5 milioni per favorire l’erogazione, mediante il sistema bancario, di finanziamenti a sostegno delle esigenze finanziarie delle Organizzazioni del terzo settore (“ONP”), garantiti entro la misura del finanziamento concesso.

La Garanzia rilasciata da parte del Fondo in favore della Banca e nell’interesse del cliente non comporta l’applicazione di alcun onere allo stesso
.

Nella Convenzione è stabilito che al Fondo di Garanzia si affianca un Fondo di copertura di € 500.000 che consente di abbattere, sino ad esaurimento, gli interessi passivi dei finanziamenti erogati dalla Banca ai beneficiari.

 

Beneficiari dell’Iniziativa Sollievo


Possono richiedere i finanziamenti garantiti dal Fondo le Organizzazioni del Terzo Settore attive alla data 23/02/2020, e con sede legale e operativa sul territorio italiano, che superino l’istruttoria creditizia della Banca che delibera a proprio insindacabile giudizio la concessione di finanziamenti.

I beneficiari ammessi sono:

  • Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale (ONLUS)
  • Organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali
  • Associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionali e regionali
  • Cooperative sociali
  • Imprese sociali

Fermo restando il merito creditizio, la misura agevolativa è cumulabile con le altre stabilite dai Decreti “Cura Italia” n. 70 del 17 marzo 2020 e “Liquidità” n. 23 dell’8 aprile 2020 e non prevede il limite al 25% dei ricavi previsto dalle misure agevolative stabilite dal Governo nel periodo dell’emergenza.


Le richieste di finanziamento sono gestite in ordine cronologico di pervenimento della domanda da parte del cliente.

 

I finanziamenti garantiti dal Fondo di Garanzia

Sono previste due opzioni di finanziamento a sostegno delle spese relative, a titolo esemplificativo, ai pagamenti di stipendi e fornitori ovvero alla prosecuzione di progetti e/o investimenti.
 

Finanziamento 18 mesi – 1 giorno

  • Importo richiedibile: tra 10.000 € e 100.000 €
  • Preammortamento: 6 mesi
  • TAN (Tasso Nominale Annuo): fisso, massimo 4%
  • Spese di istruttoria: esenti
  • TAEG: 4,339% *
  • Rimborso ed estinzione: il rimborso avviene in rate mensili, di cui le prime 6 di soli interessi e le restanti comprensive di capitale e interessi. L’estinzione può avvenire in via anticipata senza alcun onere per il cliente.

Si precisa che per l’erogazione del finanziamento il Cliente deve essere titolare di un conto corrente presso la banca erogante, ad eccezione di professionisti e microimprese, identificati secondo quanto previsto al D. Lgs. 6/9/2005 n° 206 (Titolo III, Capo I, Art. 18: “...omissis d-bis) come "microimprese".
 

Le condizioni sono valide fino al 30/9/2020
 

Per le tutte le altre condizioni economiche, ove applicabili, e le altre informazioni consultare i Fogli Informativi n. 473/026 “Finanziamenti a breve termine circolante impresa” e 223/017 “Conto prossima sei”.
 

*Esempio rappresentativo del finanziamento: TAEG calcolato su base anno civile 365 giorni, importo 100.000,00 €, durata 18 mesi, TAN 4,00%, spesa per istruttoria esente, spese per la concessione di garanzia del Fondo di Garanzia rotativo esente, spese per incasso rata 4,00 €, spese per comunicazioni di legge 0,70 €, canone annuale conto corrente 24,00 €, imposta di bollo annuale 100,00 €. L’esempio si riferisce ad un finanziamento erogato ad una impresa non qualificabile come onlus e/o “microimpresa”.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale di Intesa Sanpaolo
I Fogli Informativi nn. 473/026 e 223/17 sono disponibili in filiale e sul sito internet della Banca. La concessione del finanziamento è subordinata alla valutazione della Banca.
 

Finanziamento 24 mesi

  • Importo richiedibile: tra 10.000 € e 100.000 €
  • Preammortamento: 6 mesi
  • TAN (Tasso Nominale Annuo): fisso, massimo 4%
  • Spese di istruttoria: esenti
  • TAEG:4,561%*
  • Rimborso ed estinzione: il rimborso avviene in rate mensili, di cui le prime 6 di soli interessi e le restanti comprensive di capitale e interessi. L’estinzione, parziale o totale, può avvenire in via anticipata senza alcun onere per il cliente.

Si precisa che per l’erogazione del finanziamento il Cliente deve essere titolare di un conto corrente presso la banca erogante, ad eccezione di professionisti e microimprese, identificati secondo quanto previsto al D. Lgs. 6/9/2005 n° 206 (Titolo III, Capo I, Art. 18: “...omissis d-bis) come "microimprese".
 

Le condizioni sono valide fino al 30/9/2020
 

Per le tutte le altre condizioni economiche, ove applicabili, e le altre informazioni consultare i Foglio Informativi nn. 194/036 “Finanziamenti a medio lungo termine destinati alle imprese. Crescita impresa” e 223/017 “Conto prossima sei”.

*Esempio rappresentativo del finanziamento: TAEG calcolato su base anno civile 365 giorni, importo 100.000,00 €, durata 24 mesi, TAN 4,00%, spesa per istruttoria esente, spese per la concessione di garanzia del Fondo di Garanzia rotativo esente, spese per incasso rata 4,00 €, spese per comunicazioni di legge 0,70€, imposta sostitutiva 0,25%, canone annuale conto corrente 24,00 €, imposta di bollo annuale 100,00 €. L’esempio si riferisce ad un finanziamento erogato ad una impresa non qualificabile come onlus e/o “microimpresa”.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale di Intesa Sanpaolo
I Fogli Informativi nn. 194/036 e 223/17 sono disponibili in filiale e sul sito internet della Banca. La concessione del finanziamento è subordinata alla valutazione della Banca

 

Quanto costa la garanzia?


La garanzia è a titolo gratuito, come previsto dalla Convenzione.

 

Meccanismo di funzionamento del Fondo di rimborso Interessi

Il funzionamento del Fondo per contributi in conto interessi è stabilito da ACRI, che gestirà i rimborsi in ordine cronologico di delibera dei finanziamenti. È prevista la restituzione degli interessi sostenuti, con percentuali dal 30 al 100%, in base ad un meccanismo per cui quanto minore è il merito creditizio del cliente tanto maggiore sarà il rimborso ottenibile. La condizione per richiedere tale rimborso è la regolarità nel pagamento delle rate del finanziamento.

Per ulteriori informazioni sul tema, è possibile contattare l’Associazione Acri (sito internet https://www.acri.it/)

 

Come faccio a richiedere il finanziamento?

Se sei cliente Intesa Sanpaolo puoi richiedere il finanziamento, senza andare in filiale, scrivendo una email al tuo gestore che saprà darti tutte le informazioni utili per procedere.

Se non sei cliente Intesa Sanpaolo, invia una email all’indirizzo ctps.terzosettore@pec.intesasanpaolo.com con le seguenti informazioni: Denominazione, Forma Giuridica, Sede, Codice Fiscale e Numero di Telefono.
Ti ricontatteremo entro 7 giorni lavorativi.

 

Hai bisogno di aiuto su
Nuova Liquidità per il non profit – Accordo tra Acri e Intesa Sanpaolo?