Vai al contenuto principale

Sospensione finanziamenti: uno strumento in più per affrontare la crisi

Nuova proroga introdotta dal Decreto Sostegni bis.

Cosa prevede il DL n. 73 del 25 maggio 2021 (di seguito DL Sostegni bis) e le soluzioni di Intesa Sanpaolo in tema di sospensione delle rate di mutui, finanziamenti e leasing.

"Abbiamo il dovere di impegnare ogni risorsa, per dare il massimo sostegno alle imprese italiane e consentire loro, superate le difficoltà contingenti, di ripartire il prima possibile"

Carlo Messina, CEO di Intesa Sanpaolo

Più tempo per ripartire e garantire la continuità operativa

Con la sospensione delle rate dei tuoi mutui, finanziamenti, leasing hai uno strumento in più per fronteggiare l’emergenza COVID-19 in Italia. Siamo al tuo fianco, per collaborare a garantire la continuità produttiva al tuo business e far fronte al rallentamento della domanda interna e dell’export.

Decreto Sostegni bis: la nuova proroga della sospensione dei pagamenti

Il Decreto Sostegni bis ha introdotto alcune novità rispetto a quanto previsto dalla Legge n. 178 (Legge di Bilancio), dal DL 104 del 14 agosto 2020 (Decreto Agosto) e dal precedente DL 18 del 17 marzo 2020 in tema di sospensione dei pagamenti.

Chi può aderire

Chi sta già usufruendo della sospensione ai sensi del DL 18 del 17 marzo 2020 e successive modifiche

Cosa si può richiedere

La proroga della sospensione della sola quota capitale delle rate in scadenza dall’1 luglio al 31 dicembre 2021

Entro quando

La richiesta deve essere inviata al gestore di riferimento entro il
15 giugno 2021

Qui trovi tutte le informazioni per richiedere la proroga riservata a chi ha in corso una sospensione dei pagamenti ai sensi del DL 18 del 17 marzo 2020 e le altre soluzioni disponibili nel caso non avessi i requisiti previsti dal decreto.

Proroga Sospensione pagamento rate ai sensi dell’art. 56 comma 2 lett. c del DL 18 del 17 marzo 2020 (Decreto Cura Italia) e dell’art. 65 D.L. 104 del 14 agosto 2020 e art. 1, comma 248-249-250 della Legge di Bilancio e dell’art. 16 del DL Sostegni bis

  • Chi può fruirne

    Microimprese e PMI (come definite dalla normativa comunitaria e recepite in Italia con il DM del 18 aprile 2015) inclusi i liberi professionisti, clienti Intesa Sanpaolo, che hanno sede in Italia e che dichiarano di aver subito in via temporanea carenze di liquidità quale conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19, e alla data del 17 marzo 2020 non hanno posizioni debitorie deteriorate, e che hanno in corso una sospensione ai sensi del DL 18 del 17 marzo 2020 e successive modifiche

  • Finalità

    Proroga della sospensione delle rate in scadenza dall' 1 luglio fino al 31 dicembre 2021 della sola quota capitale. Durante il periodo di sospensione verranno calcolati interessi al tasso contrattuale.

  • Scadenza del termine per la richiesta

    Puoi inviare la richiesta per usufruire della proroga della sospensione entro il 15 giugno 2021

  • Come richiederlo

    Se hai un finanziamento già sospeso ai sensi del DL 18 del 17 marzo 2020 e successive modifiche, per presentare alla banca la tua domanda utilizza il modulo per la richiesta di proroga della sospensione che trovi qui sotto e contatta la tua filiale di riferimento.

    Scarica e compila il modulo per la richiesta

    Le richieste di sospensione possono essere avanzate anche a distanza, tramite un processo di scambio di informazioni previo contatto telefonico con il tuo gestore e verifica dei consensi privacy.

    Tempistica media di riscontro
    La tempistica media stimata dalla Banca per l'evasione positiva della richiesta di sospensione è di 3 giorni dalla ricezione della comunicazione (dato rilevato al 31.05.2021 e soggetto ad aggiornamento).

Specificità per i finanziamenti
agevolati ex Plafond "Moratoria
Sisma 2012 – Fase I e II"
e Plafond "Moratoria Sisma
Centro Italia – Plafond 2017 e Plafond 2018"

Se sei titolare di uno dei finanziamenti agevolati indicati, già sospeso ai sensi dell’art. 56 comma 2 lett. c) del DL 18 del 17 marzo 2020 e successive modifiche, puoi chiedere la proroga della sospensione della sola quota capitale delle rate in scadenza fino al 31 dicembre 2021.

Hai tempo fino al 15 giugno 2021.

Per presentare alla banca la tua domanda, utilizza il modulo per la richiesta di sospensione che trovi qui sotto e contatta telefonicamente il tuo gestore. Per tutti i dettagli consulta l’avviso.

Scarica e compila il modulo per la richiesta

La tua richiesta di sospensione dovrà pervenire alla filiale di riferimento anche a mezzo PEC o email corredata da documento di identità del firmatario della comunicazione.

Non hai i requisiti previsti dal DL 18/2020 e successive modifiche e integrazioni per la sospensione rate?

Per richiedere la sospensione del pagamento delle rate hai a disposizione altre soluzioni:
la Sospensione iniziativa banca e la Sospensione Turismo.

Sospensione
iniziativa banca

  • Chi può fruirne

    Clienti Intesa Sanpaolo titolari di un mutuo ipotecario/fondiario, di un finanziamento o di un leasing su tutto il territorio nazionale
  •  

  • Finalità

    Per i finanziamenti stipulati prima del 16 dicembre 2020, sospensione volontaria delle rate, con possibilità di scegliere se sospendere solo la quota capitale oppure l’intera rata, per un periodo massimo di 12 mesi, oltre eventuali periodi di sospensione già fruiti per l’emergenza. Durante il periodo di sospensione verranno calcolati interessi al tasso contrattuale.

    La concessione della sospensione è subordinata alla valutazione della banca.

  • Come richiederlo

    Contatta telefonicamente il tuo gestore. Le richieste possono essere avanzate anche a distanza, tramite un processo di scambio di informazioni previa verifica dei consensi privacy.

 

 

Sospensione
Turismo

  • Chi può fruirne

    Aziende clienti operanti nel settore turistico (strutture ricettive e alberghiere, ristorazione, mezzi di trasporto, agenzie di viaggi come confermato dal relativo settore ATECO) titolari di un finanziamento a medio-lungo termine o di un leasing
  •  

  • Finalità

    Sospensione del pagamento delle rate dei mutui, finanziamenti e leasing, per un periodo massimo di 24 mesi, a partire dal 31 gennaio 2020, con possibilità di scegliere se sospendere solo la quota capitale o l’intera rata. La sospensione è applicabile ai contratti stipulati prima del 16 dicembre 2020. Sono esclusi dalla sospensione i finanziamenti a breve termine a rientro rateale (18 mesi -1 giorno).

    Se hai già attivato la sospensione del pagamento delle rate del tuo finanziamento, puoi richiedere una nuova sospensione, della durata massima di 24 mesi, incluso anche il periodo di sospensione già fruito per effetto delle sospensioni accordate per l’emergenza Covid-19. Durante il periodo di sospensione matureranno interessi calcolati al tasso contrattuale.

    La concessione della sospensione è subordinata alla valutazione della banca.
  •  

  • Come richiederlo

    Per presentare la tua domanda utilizza il modulo per la richiesta di sospensione che trovi qui sotto e contatta telefonicamente il tuo gestore.

    Le richieste possono essere avanzate anche a distanza, tramite un processo di scambio di informazioni previa verifica dei consensi privacy.

    Scarica e compila il modulo per la richiesta

Esempi di sospensione rata

Guarda alcuni esempi di come maturano gli interessi nel periodo di sospensione

Parliamone insieme

Altre soluzioni aggiuntive a supporto
del business a tua disposizione

  • I clienti potranno riprendere il regolare pagamento delle rate sospese in qualsiasi momento, prima del termine previsto dalla sospensione, tramite la sottoscrizione di uno specifico modulo da richiedere al proprio Gestore.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.