Vai al contenuto principale

Epsilon Difesa 100 Azioni

Il nuovo fondo che partecipa ai mercati azionari offrendo a scadenza la protezione del capitale

 

La strategia di gestione del fondo ha un duplice obiettivo: partecipare all'eventuale apprezzamento dei mercati azionari e proteggere il capitale investito al termine del ciclo di investimento di 7 anni, attraverso una componente obbligazionaria.

Previous Next
  • Il giorno in cui il valore della quota del Fondo è protetto (“Giorno Protetto”) è il 27 luglio 2027. In qualsiasi altro giorno diverso dal “Giorno Protetto” il valore della quota non è protetto.
  • Il Fondo mira a conseguire una moderata crescita del capitale investito e contestualmente a minimizzare, attraverso l’utilizzo di particolari tecniche di gestione, la probabilità di perdita del capitale investito.
  • L'obiettivo di rendimento/protezione non costituisce garanzia di restituzione del capitale investito né di rendimento minimo dell'investimento finanziario.

Non ti abbiamo ancora detto che…

7 anni

500 euro

Fino al 70%

Profilo di rischio/rendimento


Il profilo di rischio/rendimento (SRRI) del Fondo valutato su una scala che va da 1 (rischio minimo) a
7 (rischio massimo) è pari a 6

500 euro mediante Investimento in unica soluzione e passaggio

2,00% a carico del patrimonio del Fondo e addebitata nel corso dei primi tre anni del ciclo di investimento

0,77% (di cui provvigione di gestione pari a 0,30% per i primi tre anni ed a 0,50% nei successivi quattro anni)

Max 2,00% decrescenti settimanalmente nei primi tre anni fino ad azzerarsi

Messaggio Pubblicitario con finalità promozionale.
Prima dell’adesione si raccomanda di leggere le Informazioni Chiave per gli Investitori (KIID) ed il Prospetto per conoscere le caratteristiche del Fondo, nonché i relativi rischi e costi e per poter assumere una consapevole decisione di investimento. Tutti i documenti sono disponibili presso le filiali ed il sito internet del Collocatore o di Epsilon SGR (www.epsilonsgr.it). Maggiori informazioni possono essere richieste al proprio consulente, presso le filiali Intesa Sanpaolo, che provvederà a verificare l’adeguatezza del Fondo rispetto alla conoscenza ed esperienza in materia di investimenti in strumenti finanziari, alla situazione finanziaria e agli obiettivi di investimento dell’investitore o potenziale investitore.